Il Sistema Cromatico NCS®© è stato implementato nel sistema di Realtà Virtuale di una giovane start up italiana, specializzata nella creazione di piattaforme 4.0.

Non è la prima volta che diamo spazio a quella che pare essere una delle principali novità di questi ultimi anni nel settore colore ed edilizia.  Parliamo di processi di digitalizzazione, BIM, applicazioni digitali, realtà aumentata e virtuale. Questi sono tra gli argomenti più discussi sul mercato, e che hanno preso ormai piede presso aziende produttrici e di progettazione, che li utilizzano come strumenti di assistenza sia tecnica che di markering.

Qui parliamo di un altro episodio recente: quello di NCS Colour, che ha implementato l’utilizzo del Sistema Cromatico NCS®© nell’innovativo Virtual Reality Color System®, realizzato da Netframe Srl.
Il Sistema NCS viene definito come: “The universal language of colour” perché, con il passare degli anni e del suo perfezionamento, è diventato il linguaggio univoco che non lascia spazio a errori di comunicazione. La versatilità di analisi, di scelta e di controllo dei colori del Sistema NCS aiuta tutti i professionisti del colore, architetti e designer nel mondo.

NETFRAME è una startup giovane e dinamica che fornisce soluzioni all’avanguardia nei campi software e realtà aumentata.
VRCS®, il sistema di Realtà Virtuale da loro studiato per gli operatori del settore dei prodotti vernicianti per l’edilizia e l’industria, simula diverse ipotetiche ambientazioni e permette di scegliere e applicare ripetutamente, su pareti e pavimento, tutta la palette standard NCS®© comprensiva di 1950 colori. Ma il software non si limita solo all’applicazione del colore scelto infatti, l’elevata qualità di simulazione della Realtà Virtuale, permette anche di muoversi nell’ambientazione proposta al fine di testare al meglio la resa del colore stesso, variando zone di luce con zone di ombra.

Le nuove tecnologie stanno trasformando il mercato dell’edilizia e del colore in modo sempre più rapido, proponendo strumenti di di Realtà Virtuale e Aumentata destinati a facilitare sempre di più il lavoro di progettisti e applicatori.
I professionisti del settore riusciranno a stare al passo con le nuove soluzioni 4.0 in continua evoluzione?